Viaggio nelle musiche del mondo

****E’ USCITO IL NUOVO VIDEOCLIP “CAFFE’ FORTUNA”***

Esce il nuovo videoclip dei Traindeville “Caffè Fortuna” girato a Marcinelle (Belgio)

Caffè Fortuna, il brano che dà il titolo all’album, è stato composto dopo un mini tour in Lussemburgo. La visita alle miniere di Esch-Sur-Alzette, in cui lavoravano tanti italiani, ha fatto nascere una canzone che parla di migrazione, speranza e lavoro. Lungo la strada verso la miniera, l’insegna di un bar che portava questo nome ha evocato una melodia di fisarmonica, la visione di un valzer tra passato e presente, il dialogo sognato tra un figlio e un padre. Il videoclip è stato girato al Bois du Cazier, Museo della Miniera di Marcinelle, teatro di una grande tragedia avvenuta nel 1956 nella locale miniera di carbone.

 

***NEW CD OUT NOW!***

Dopo una campagna di crowdfunding su Musicraiser  conclusa con successo 
(Scoprite tutto cliccando qui -> https://musicraiser.com/projects/7900 ) è arrivato finalmente Caffè Fortuna: il nostro secondo cd. Dieci brani originali, composti in italiano e in inglese, oltre a due brani tradizionali: una versione molto particolare di “Maremma Amara” e il classico balcanico “Ajde Jano”.  Il disco è stato presentato il 23 gennaio a Roma in un Release Party con tanti interventi e ospiti [Vai all’evento Facebook]

Caffè Fortuna, il brano che dà il titolo all’album, è stato composto dopo un mini-tour in Lussemburgo. La visita alle miniere di Esch-Sur-Alzette, in cui lavoravano tanti italiani, ha fatto nascere una canzone che parla di migrazione, speranza e lavoro. Lungo la strada verso la miniera, l’insegna di un bar che portava questo nome ha evocato una melodia di fisarmonica, la visione di un valzer tra passato e presente, il dialogo sognato tra un figlio e un padre. E all’interno del disco, come in uno specchio, c’è anche Taranta Migrante, brano composto dopo il tragico naufragio di Lampedusa, il 3 ottobre 2013, in cui persero la vita 368 persone. Ma non può mancare Roma nel cuore musicale del duo: in Serenata Leggera una donna disillusa canta sotto il balcone di un amante poco sensibile, mentre nella rumba Roma Randagia c’è un omaggio al mondo degli artisti di strada che si esibiscono sfidando divieti e multe nel magico scenario della Città Eterna. Numerosi anche gli ospiti presenti in questo lavoro: dal bouzouki di Stefano Saletti (Novalia, Banda Ikona, Caracas) alla voce della polistrumentista e compositrice indipendente di Seattle Amy Denio (Kultur Shock, OU!), oltre a Edoardo Inglese, storica voce della Original Slammer Band e a musicisti noti della scena capitolina come Adriano Dragotta (violino), Franco Pietropaoli (chitarre, mandola), Dario Esposito (batteria), Antonio Merola (tamburello), il tutto mixato e masterizzato da Eugenio Vatta nel suo nuovo studio romano.

Per acquistarlo in download digitale vai QUI

“Una gradevolissima raccolta di dodici brani all’insegna di un gustoso folk pop che guarda alla canzone popolare romana come ad atmosfere balcaniche, klezmer, tzigane e un gusto che fu caro ad un gruppo come i Négresses Vertes. Intrigante e coinvolgente”
Recensione di Radiocoop

“Le soluzioni armoniche riesumate sono incredibilmente svariate e multicolori: la rumba scanzonata di Roma Randagia, lo ska cadenzato di Senza L’Amore e quello più pop di Nella Notte, il cantautorato classico su tema western alla Morricone di La Mia Strada (con parti vocali alla Grace Slick), la sfocata sonata pianistica di Se Ti Vedessi. Traindeville ampliano l’orizzonte tematico nelle variazioni klezmer di Monsters, nel tenebroso tema balcanico di Ajde Jano e infine nella ninnananna finale di Dreamlands cantata con un filo di voce che asseconda le catalessi emotive dei Cowboy Junkies e si conclude con un coro angelico su sparite note di piano quasi come se il duo scivolasse lentamente nel mondo dei sogni”. Recensione di MicSu Musica e Idee

Leggi la nostra intervista su AscoltalamusicA

Traindeville: un progetto nato per esplorare tutti i colori del gypsy folk e viaggiare con la musica.

Nato nel 2012, il duo ha viaggiato per le strade dell’Italia, degli USA, della Germania, della Polonia e dell’India, raccogliendo dovunque gioia e partecipazione e organizzando laboratori musicali con i bambini degli orfanotrofi e delle scuole indiane e tedesche. Recentissimo il mini-tour statunitense che ha visto il duo esibirsi in vari club di New York oltre a partecipare a un incontro con il neonato Italian Culture Club presso il Queens College. La band è assai attiva anche nel campo della composizione di colonne sonore per documentari, film e cortometraggi.

Il Teaser del CD “Shadows and Lights”


Il video “The Traveller” girato in India con la regia di Ella Seidel

Con il cd “Shadows and lights” il percorso del gruppo si arricchisce di nuove sonorità: bouzouki e violino, ukulele e chitarra acustica impreziosiscono composizioni originali in italiano, inglese e spagnolo per un appassionante nuovo capitolo del viaggio dei due musicisti, già attivi da molti anni sulla scena folk-rock romana: Paolo Camerini è stato fondatore di Nuove Tribù Zulu e Cyclone e Ludovica Valori ha militato per anni in gruppi come Titubanda, Ardecore, Nuove Tribù Zulu, BandaJorona, Her Pillow.

Potete ascoltare e acquistare online il cd su CD Baby, iTunes e Amazon.

E’ stato incluso nella lista dei migliori dischi indipendenti usciti a Roma nel 2015 da Romasuona.it e nella lista dei 30 cd italiani indie segnalati dal MEI (Meeting delle Etichette Indipendenti).
Se desiderate acquistare una copia fisica del cd potete contattarci via email.

May 2014, Tawerna Kaphorn - Wolin (PL) - Pic by Burkhard Pranke

May 2014, Tawerna Kaphorn – Wolin (PL) – Pic by Burkhard Pranke

Video e playlist con i nostri live sul canale YouTube TRAINDEVILLE

Annunci